In un articolo recente abbiamo parlato dei denti sporgenti e di tutte le ripercussioni sulla salute del bambino. Esiste anche un tipo di malocclusione contraria alla precedente che mette in evidenza il mento, più che la dentatura, e che si manifesta solitamente con il morso inverso, ovvero con gli incisivi inferiori in avanti rispetto agli incisivi superiori. Essendo anche questa una malocclusione impattante sullo sviluppo del volto del bambino è necessario correggerla tempestivamente.

Per questo bisogna eseguire una visita precoce presso uno specialista in ortodonzia nei primi anni di vita perché la terapia precoce nel bambino è fondamentale. I motivi risiedono nella possibilità di ottenere una correzione scheletrica della malocclusione, non possibile se si interviene solo in adolescenza. Tuttavia è altrettanto importante continuare a seguire il piccolo paziente anche durante tutto il suo percorso di crescita e sviluppo. Ecco perché si individuano tre fasi principali per il trattamento di questa malocclusione:

  • Una prima fase precoce, appunto, che mira a correggere il morso inverso attraverso una azione ortopedica ottenuta attraverso degli apparecchi ortodontici;
  • Una seconda fase nell’età dell’adolescenza, che ha lo scopo di correggere ulteriormente il morso e contemporaneamente l’eventuale disallinemanto dentale, attraverso l’azione sui denti permanenti che avviene solitamente con l’apparecchio fisso;
  • Una terza fase, se necessaria e a fine crescita (in età adulta), se le azioni precedenti non sono state sufficienti, essendo stata la crescita genetica della mandibola maggiore della correzione avvenuta con la fase ortopedica ed ortodontica.

Rappresentando queste fasi un vero e proprio percorso di crescita, è necessario affidarsi a specialisti in ortodonzia che dedicano la loro attività quotidiana esclusivamente nel seguire queste problematiche, per gestirle e risolverle nel migliore dei modi.

 

Dr. Fabio Ciuffolo

 

Per una consulenza o semplicemente per rispondere a delle domande chiama lo 085 4454385 o scrivi a fabio@studiociuffoloferritto.it.