Ortodonzia nell’adolescente – Gli obiettivi

Nel paziente adolescente che richiede una terapia ortodontica, l’obiettivo è quello di ottenere denti e gengive sane, arcate allineate con una chiusura corretta, attraverso terapie efficienti (risultati realistici in tempi accettabili) che migliorano la malocclusione sfruttando il potenziale di crescita favorevole del momento puberale, oppure adattando la dentatura alle mascelle, nei limiti del possibile, in caso di crescita sfavorevole. Per ottenere denti e gengive sane al termine del trattamento ortodontico, specialmente se la terapia viene eseguita con apparecchio fisso, è fondamentale attuare durante il trattamento una strategia professionale periodica, applicando periodicamente dosi concentrate di fluoro sui denti e rinforzando la motivazione e le istruzioni di igiene orale attraverso strumenti adeguati. Inoltre è importante controllare l’alimentazione, evitando in particolare pasti frequenti non necessari, cibi soffici e raffinati che aderiscono ai denti e all’apparecchio, i quali risultano più difficilmente detergibili. Il raggiungimento di una bocca sana ed in ordine, il mantenimento del risultato nel tempo ed il controllo delle parafunzioni masticatorie (es. bruxismo, digrignamento, serramento) permettono di affrontare il resto dell’età adolescenziale e l’ingresso nell’età adulta con una maggiore consapevolezza dell’importanza della salute orale nella propria qualità della vita. di prevenzione, considerando il soggetto ad alto rischio di carie. Questo avviene eseguendo l’igiene.